21/03/2019 IL PROFESSORE E IL PAZZO (THE PROFESSOR AND THE...

Genere: Dramma - Storia
Regia: Farhad Safinia
Lingua: Italiano
Durata: 124 minuti

Trama: Tratto dall'acclamato best seller di Simon Winchester. La storia, rimasta segreta fino a pochi anni fa, è quella di un’incredibile ed inaspettata amicizia tra il professor James Murray, filologo britannico a cui venne affidato l’incarico di redigere l’oxford English Dictionary, e un colto e visionario assassino rinchiuso in un manicomio criminale londinese. La vera storia della creazione del primo dizionario al mondo che racchiude tutte le parole di lingua inglese. Un progetto di compilazione tra i più ambiziosi della storia. Dietro a un’impresa colossale, un’amicizia inaspettata ed incredibile. Un racconto che scava nella follia e nel genio di due uomini straordinari che hanno cambiato per sempre il corso della storia aprendo le strade all'era moderna. Il film unisce sullo schermo per la prima volta due pesi massimi del cinema mondiale: i premi Oscar Mel Gibson e Sean Penn. Dice il regista Shemran: “ciò che avevo di fronte a me era una storia intensa e molto contemporanea. Le speranze, le ambizioni e le lotte del Professore e del suo collaboratore pazzo non hanno solo una sorprendente somiglianza con quelle di Zuckerberg, Jobs e Gates, ma sono quasi un loro presagio. Non è un film d'epoca, è un film completamente attuale”.

Con: Mel Gibson, Sean Penn, Natalie Dormer, Ioan Gruffudd, Jeremy Irvine, Brendan Patricks, Adam Fergus, Jennifer Ehle, Brian Fortune, Aidan Mc Ardle, David Crowley, Kieran O'reilly, Bryan Murray, Oengus Mac Namara, Christopher Maleki, Sean Duggan, Bryan Quinn, Steve Gunn, Malcolm Freeman, Joe Mc Kinney, Olivia Mc Kevitt, Shane Noone, Robert Mc Cormack, Ronan O'connor, John Morton, Abigail Coburn, Paul Gough, Lucas Browne

Trailer


21/03/2019 UN VIAGGIO INDIMENTICABILE (HEAD FULL OF HONEY)

Genere: Drammatico
Regia: T. Schweiger
Lingua: Italiano
Durata: 139 minuti

Trama: “un viaggio indimenticabile” è interpretato dal pluri-nominato all’oscar Nick Nolte nei panni di Amadeus, un uomo da poco rimasto vedovo la cui forte personalità, il fascino e il senso dell’umorismo non sono sufficienti a mascherare i devastanti sintomi dell’alzheimer. Scritto e diretto dall’acclamato attore e cineasta tedesco Til Schweiger, e basato sul suo precedente film tedesco di successo, questo commovente dramma generazionale segna il debutto alla regia di Schweiger in lingua inglese. Non essendo più in grado di vivere da solo, Amadeus a malincuore si trasferisce dal figlio Nick (il candidato all’oscar Matt Dillon) che vive con la moglie Sarah (emily Mortimer) – una coppia che ha a che fare con i propri problemi – e la loro vivace figlioletta di 10 anni, Tilda (l’esordiente Sophia Lane Nolte), alle porte di Londra. Lì, nonostante lo sconvolgimento e il caos che derivano dall’arrivo di Amadeus in un clima familiare già teso, tra il nonno e la nipotina si instaura un legame speciale. La pazienza e l’affetto di Tilda per Amadeus diventano il suo più forte legame con la vita e la persona che era. Quando Amadeus esprime il profondo desiderio di rivisitare i luoghi dei suoi ricordi più belli, Tilda prende una decisione coraggiosa. Sfuggendo ai suoi genitori, lo accompagna in un imprevedibile viaggio a Venezia, che trasformerà non solo le loro vite, ma l’intera famiglia. “un viaggio indimenticabile” (titolo originale “head Full of Honey”) ha come protagonisti anche Jacqueline Bisset e Greta Scacchi, così come Eric Roberts, Julian Ovenden, Til Schweiger, Jake Weber, Joplin Sibtain, Claire Forlani, Emily Cox, Costa Ronin, Max Befort, Toni Garrn, Leigh Gill, Anna-lea Mende, Alistair Brammer, Rossano Rubicondi, Giampiero Judica, Dominic Coleman, Simone Spinazzè, Luca Ribezzo, e Jo Ashe. La sceneggiatura è di Til Schweiger, Lo Malinke e Jojo Moyes, basata sul film “honig im Kopf”, scritto da Hilly Martinek e Til Schweiger, e diretto da Schweiger. “un viaggio indimenticabile” è prodotto da Schweiger e Christian Specht, con Kimberly Hines in veste di produttore esecutivo. Il team di realizzatori include René Richter come direttore della fotografia; Isabel von Forster come scenografa; Christoph Strothjohan e Til Schweiger come montatori, e Metin Misdik come costumista. La musica è composta da Martin Todsharow, e da Diego con Nora e Lionel Baldenweg. Warner Bros. Pictures presenta una produzione Barefoot Films e Warner Bros. Film, una pellicola di Til Schweiger: “un viaggio indimenticabile” sarà distribuito nelle sale italiane da Warner Bros. Pictures dal 21 marzo 2019

Con: N. Nolte, C. Forlani, E. Mortimer, E. Roberts

Trailer


21/03/2019 LA CONSEGUENZA (THE AFTERMATH)

Genere: Drammatico
Regia: J. Kent
Lingua: Italiano
Durata: 108 minuti

Trama: Nel 1946 nella Germania del secondo dopoguerra, Rachael Morgan arriva tra le rovine di Amburgo nel corso di un rigido inverno per ricongiungersi con il marito Lewis, un colonnello britannico incaricato di ricostruire la città distrutta dal conflitto. Mentre si avviano verso la loro nuova abitazione, Rachael rimane sorpresa dall'apprendere l'inaspettata decisione del marito: vivranno infatti insieme al precedente proprietario della casa, un vedovo tedesco, e alla problematica figlia dell'uomo.

Con: K. Knightley, A. Skarsgard, J. Clarke, K. Phillips

Trailer


21/03/2019 RICORDI?

Genere: Drammatico
Regia: V. Mieli
Lingua: Italiano
Durata: 106 minuti

Trama: È la nostalgia che rende tutto bello, e inventiamo una felicità perfetta che non c'è mai stata, o siamo stati davvero felici ma lo capiamo solo dopo? Dopo 'dieci inverni', Valerio Mieli dirige Luca Marinelli e Linda Caridi nel film che racconta la storia di tutte le storie d’amore. Un passo a due che esplora il tempo interiore, immaginario e fuggente attraverso i ricordi e gli stati d’animo dei giovani protagonisti. Emozioni riesumate da un profumo, da un luogo, da una parola riemergono più forti, in un presente che scivola via per farsi subito memoria. Un flusso di coscienza emotivo in cui lasciarsi trascinare ricostruito con una ricerca visiva raffinata e raccontato con un’originalità fuori dal comune. Menzione speciale alle Giornate degli Autori al Festival di Venezia 2018

Con: L. Marinelli, L. Caridi, G. Anzaldo, C. Diana

Trailer


21/03/2019 BORDER - ANIMALI DI CONFINE

Genere: Fantascienza - Thriller - Fantasy - Dramma - Romance
Regia: Ali Abbasi
Lingua: Italiano
Durata: 110 minuti

Trama: Dal maestro del thriller autore di lasciami entrare il film vincitore Miglior Film Un Certain Regard Cannes 2018 e candidato Oscar Miglior Make Up. Tina lavora come guardia presso la dogana svedese. Ha un aspetto deforme, quasi ripugnante. Ma ha la capacità di fiutare l’emotività degli altri esseri umani. Grazie al suo dono, riesce a portare alla luce un perverso traffico di materiale pedo-pronografico dai contorni preoccupantemente ampi. Un giorno incontra Vore, un uomo con deformità fisiche simili, dal quale si sente irresistibilmente attratta. Tra i due scoppia una passione potente e Vore le rivela che non sono semplici esseri umani, ma creature che vivono in pieno accordo con la parte più istintuale e primitiva della Natura. Vore insegna alla donna ad accettarsi e amarsi, ma Tina continua a fiutare in lui qualcosa di segreto e oscuro

Con: Eva Melander, Eero Milonoff, Viktor Åkerblom Nilsson, Jörgen Thorsson, Sten Ljunggren, Ann Petrén, Rakel Wärmländer, Andreas Kundler, Matti Boustedt, Joakim Olsson, Kjell Wilhelmsen

Trailer


21/03/2019 PETERLOO

Genere: Dramma - Storia
Regia: Mike Leigh
Lingua: Italiano
Durata: 154 minuti

Trama: Il Maestro del cinema britannico Mike Leigh (“il segreto di Vera Drake”, “segreti e bugie”) torna con il suo film più spettacolare. Un affresco storico, universale e appassionante come i grandi romanzi; luminoso come i capolavori della pittura inglese. Manchester, 1819. Un corteo marcia pacificamente lungo St. Peter’s Field: oltre 60. 000 cittadini reclamano diritti e riforme politiche. Ma l’esercito attacca i manifestanti con violenza. Una delle pagine più cupe della storia britannica diventa un momento fondante della nuova democrazia europea. Se le lotte di 2 secoli fa in favore della democrazia si perdono nel passato, il massacro di Manchester, per infinite ragioni, risuona tutt’ora nel nostro caotico xxi secolo. In Concorso al Festival di Venezia 2018

Con: Rory Kinnear, Maxine Peake, Pearce Quigley, David Moorst, Rachel Finnegan, Tom Meredith, Simona Bitmate, Robert Wilfort, Karl Johnson, Kenneth Hadley, Sam Troughton, Roger Sloman, Tom Edward Kane, Lizzy Mc Innerny

Trailer


GAUGUIN A TAHITI - IL PARADISO PERDUTO
EVENTO

25/03/2019 GAUGUIN A TAHITI - IL PARADISO PERDUTO

Genere: Documentario
Regia: C. POLI
Lingua: Italiano
Durata: 90 minuti

Trama: gauguin a tahiti. il paradiso perduto Il mito del selvaggio. Il fascino dell’esotico che diventa leggenda. Solo il 25-26-27 Marzo 2019 al cinema Il film evento con soggetto di Marco Goldin e Matteo Moneta, sceneggiatura di Matteo Moneta e regia di Claudio Poli dedicato all’artista che lasciò tutto per seguire la sua ispirazione primitiva e reinventare completamente la pittura occidentale. Con la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini e la colonna sonora originale di Remo Anzovino. Io sono un selvaggio, un lupo nel bosco senza collare _paul Gauguin Da Tahiti alle Isole Marchesi. È il primo aprile del 1891 quando, a bordo della nave Océanien, Paul Gauguin lascia Marsiglia diretto a Tahiti, in Polinesia. Ha quarantatré anni e quella giornata segna l’inizio di un viaggio che porterà l’artista agli antipodi della civiltà, alla ricerca dell’alba del Tempo e dell’uomo. Ai Tropici, Gauguin (1848-1903) resterà quasi senza intervalli fino alla morte: dodici anni di disperata e febbrile ricerca di autenticità, di immersioni sempre più profonde nella natura lussureggiante, di sensazioni, visioni e colori ogni volta più puri e accesi; l’approdo definitivo in un Eden talvolta crudele che farà di lui uno dei pittori più grandi di sempre tra quelli che si ispirarono alle Muse d’oltremare. In arrivo nei cinema italiani solo il 25, 26 e 27 marzo come nuovo appuntamento del progetto della Grande Arte al Cinema, è un viaggio alla ricerca delle origini quello proposto da gauguin a tahiti. il paradiso perduto, il nuovo docu-film con la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini, diretto da Claudio Poli, su soggetto di Marco Goldin e Matteo Moneta, che firma anche la sceneggiatura, e prodotto da 3d Produzioni e Nexo Digital con il sostegno di Intesa Sanpaolo. Ripercorrendo le tracce di una biografia che appartiene ormai al mito e di una pittura raffinatamente primordiale, il film evento, che vanta una colonna sonora originale firmata dal compositore e pianista Remo Anzovino, ci guiderà infatti in un percorso tra i luoghi che Gauguin scelse come sua patria d’elezione e attraverso i grandi musei americani dove sono custoditi i suoi più grandi capolavori: New York col Metropolitan Museum, Chicago con il Chicago Art Institute, Washington con la National Gallery of Art, Boston con il Museum of Fine Arts. Ad accompagnare lo spettatore gli interventi di esperti internazionali: Mary Morton, curatrice alla National Gallery of Art di Washington, Gloria Groom,curatrice all’art Institute di Chicago, Judy Sund, docente della New York City University, Belinda Thomson, massima esperta di Gauguin, David Haziot, autore della più aggiornata e accreditata biografia su Gauguin. gauguin a tahiti. il paradiso perduto trasforma in immagini quel libro d’avventura che fu la vita di Gauguin, ma è anche la cronaca di un fallimento. Perché Gauguin non poté mai sfuggire alle proprie origini, alle ambizioni e ai privilegi dell’uomo moderno. Fu sempre il cittadino di una potenza coloniale: dipinse tra le palme, ma con la mente rivolta al pubblico dell’occidente. Un paradosso che si riflette nel destino della sua opera, visto che i suoi quadri oggi sono conservati in grandi musei internazionali dove ogni anno milioni di persone si fermano di fronte alle tele di Tahiti, sognando il loro istante di paradiso, un angolo di silenzio in mezzo alla folla. Ma chi è Paul Gauguin? e da cosa è nata la sua fascinazione per i Tropici? Gauguin nasce a Parigi il 7 giugno del 1848 dal giornalista Clovis Gauguin e da Aline Marie Chazal, la cui famiglia vive in Perù. È qui che Paul viene portato quando ha quattordici mesi. Ed è qui che prende il via l’iniziazione tropicale di un pittore che resterà sempre fiero del suo sangue sudamericano, tanto da sostenere con fermezza una sua parentela con gli Aztechi. Dopo il ritorno a Parigi, l’iniziazione alla pittura e all’impressionismo e i viaggi come allievo pilota sul mercantile Luzitano e nella Marina Francese, Gauguin sente di dover cercare se stesso altrove, sente di dover trovare una via di uscita dall’impressionismo. E, come sempre fa nei momenti più importanti della sua vita, parte. Lascia Parigi e una società che considera conformista, scegliendo l’asprezza e la bellezza selvaggia della costa bretone, un cuneo di roccia proteso sul vuoto dell’oceano, presagio del volo nell’ignoto che verrà spiccato solo pochi anni dopo. Sono luoghi rudi, primitivi, malinconici e Gauguin vi si reca per purificarsi: dalla città e dalle mode artistiche parigine. e si mette alla ricerca delle forme ancestrali di una nuova pittura. È proprio qui a Pont-aven che Gauguin dipingerà alcune delle sue opere più celebri, come il Cristo Giallo in cui riproduce un crocifisso ligneo ammirato nella cappella di Trémalo o La visione dopo il sermone, in cui il misticismo bretone trova forma nel cloisonnisme, con le sue campiture nette e stesure compatte di colore. a dare il senso di una fuga impossibile dal proprio retaggio di uomo “civilizzato” contribuisce il fatto che molti dei suoi maggiori capolavori sono oggi conservati in grandi, frenetiche e iper-moderne metropoli statunitensi. Ed è proprio nei musei di queste città americane, con il vetro e l’acciaio dei grattacieli, la folla, e il traffico delle highways sullo sfondo, che lo spettatore potrà scoprire l’origine della pittura di Gauguin, nei suoi diversi periodi: gli esordi, la Bretagna, il primo periodo polinesiano, il secondo e finale soggiorno tahitiano. Un’avventura del colore che inizia con il distacco dagli Impressionisti e dalle loro pennellate frammentarie, passa per i contrasti violenti con l’amico e collega Vincent Van Gogh e approda a un cromatismo nuovo, anti-naturalistico e legato ai movimenti dell’anima come quello di opere come Ia orana Maria, Nafea faa ipoipo, Aha oe feii? o Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?. Il racconto sarà accompagnato anche dalle parole dello stesso Gauguin, con brani tratti da testi autobiografici (come Noa Noa o Avant et après), dalle lettere a familiari e amici e alla moglie Mette, alla quale Paul scriverà: “verrà un giorno, e presto, in cui mi rifugerò nella foresta in un’isola dell’oceano a vivere d’arte, seguendo in pace la mia ispirazione. Circondato da una nuova famiglia, lontano da questa lotta europea per il denaro. a Tahiti, nel silenzio delle notti tropicali, potrò ascoltare il ritmo dolce e suadente del mio cuore in armonia con le presenze misteriose che mi circondano. Libero, senza problemi di denaro, potrò amare, cantare, morire”


27/03/2019 STYX

Genere: Dramma
Regia: Wolfgang Fischer
Lingua: Italiano
Durata: 94 minuti

Trama: rike salpa in solitaria con la sua barca a vela. la sua vacanza viene pero interrotta quando, dopo una tempesta, si trova vicino a un peschereccio che sta affondando e deve decidere cosa fare

Con: Susanne Wolff, Gedion Oduor Wekesa


28/03/2019 VIVERE

Genere: Commedia
Regia: Francesca Archibugi
Lingua: Italiano
Durata: 100 minuti

Trama: Vivere, il film diretto da Francesca Archibugi, segue la storia della famiglia Attorre: Luca (adriano Giannini), giornalista free-lance molto free, confezionatore di articoli di colore che piazza a stento sui giornali, Susi (micaela Ramazzotti), ballerina piegata a insegnare danza a signore sovrappeso, e Lucilla, la bimba seienne quieta e immaginifica ma affetta da asma bronchiale severa. Dentro una Roma magnifica e incomprensibile, stratificata, materna e matrigna, casca nel mezzo Mary Ann (roisin O'donovan), irlandese e studentessa di storia dell'arte, ragazza alla pari per la piccola Lucilla. Un anno di permanenza in Italia e in casa Attorre che si rivelerà denso di legami leciti e illeciti, di amicizia e d'amore

Con: Micaela Ramazzotti, Marcello Fonte, Valentina Cervi, Adriano Giannini, Massimo Ghini, Enrico Montesano, Róisín O'donovan, Andrea Calligari, Nika Perrone


28/03/2019 FRATELLI NEMICI - CLOSE ENEMIES

Genere: Dramma
Regia: David Oelhoffen
Lingua: Italiano
Durata: 111 minuti

Trama: Presentato con successo alla 75. Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia, arriva nelle sale cinematografiche italiane fratelli nemici - Close Enemies, un thriller mozzafiato in cui tradimento, vendetta e sopravvivenza spingeranno i due travolgenti protagonisti a mettere in dubbio la lealtà e la fiducia verso i loro due mondi. Il film è interpretato da due tra i più iconici e brillanti attori della loro generazione, Matthias Schoenaerts (blood Ties – La legge del sangue, The Danish Girl) e Reda Kateb (tutto sua madre, Zero Dark Thirty), per la prima volta insieme sullo schermo. Dopo l’acclamato Far From Men, Oelhoffen va alla ricerca di una fratellanza che superi i legami di sangue. Dal 28 marzo al cinema distribuito da Europictures.

Con: Matthias Schoenaerts, Reda Kateb, Sofiane Zermani, Adel Bencherif, Nicolas Giraud, Sabrina Ouazani, Gwendolyne Gourvenec, Marc Barbé, Yann Goven, Astrid Whettnall, Ahmed Benaïssa, Omar Salim, Adem Benosmane, Noah Benzaquen, Michèle Bréant

Trailer


04/04/2019 IL VIAGGIO DI YAO

Genere: Commedia - Dramma
Regia: Philippe Godeau
Lingua: Italiano
Durata: 100 minuti

Trama: Il viaggio di Yao, il film diretto da Philippe Godeau, racconta la storia di Yao (lionel Basse), che vive nel nord del Senegal, ha tredici anni e vuole incontrare a tutti i costi il suo idolo: Seydou Tall (omar Sy), un celebre attore francese invitato a Dakar per presentare il suo nuovo libro. Per realizzare il suo sogno Yao organizza la sua fuga a 387 km da casa. Toccato dal gesto del ragazzo, Seydou decide di riaccompagnarlo a casa attraversando il paese… Tra mille avventure per la strana coppia sarà un rocambolesco ritorno alle radici

Con: Omar Sy, Fatoumata Diawara, Lionel Louis Bass


04/04/2019 BOOK CLUB

Genere: Commedia - Dramma - Romance
Regia: Bill Holderman
Lingua: Italiano
Durata: 104 minuti

Trama: Book Club, il film diretto da Bill Holderman. racconta la storia di Carol (mary Steenburgen), Diane (diane Keaton), Vivian (jane Fonda), Sharon (candice Bergen), quattro donne alle prese con gli eterni problemi sentimentali. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di Cinquanta Sfumature di Grigio la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti… Saranno finalmente pronte a entrare nel nuovo capitolo della loro vita?

Con: Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, Mary Steenburgen, Craig T. Nelson, Andy García, Don Johnson, Richard Dreyfuss, Alicia Silverstone, Katie Aselton

Trailer


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.